previous arrow
next arrow
PlayPause
astavakrasana-posizione-otto-angoli
Slider

Suryanamaskar - Saluto al sole

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

E' una sequenza di posizioni oggi comunemente inserita in tutti gli stili di yoga fisico. Associata alle rispettive fasi respiratorie, rappresenta un ottimo esempio di pratica aerobica. Oggi, la pretesa di far risalire il Suryanamaskar all'epoca vedica della cultura indiana può solo far sorridere. Tutto ciò che si conosce dello yoga fisico, oggi praticato in tutto il mondo ccidentale, 

 le cui varianti sono spesso riunite in una categoria generale definita "postural yoga", va fatto risalire al padre dello yoga moderno: Tirumalai Krishnamacharya.

Krishnamacharya ha insegnato Yoga per un periodo di quasi sei decenni, durante i quali i suoi metodi e le idee maturarono e si svilupparono intorno a una serie di temi centrali. Sebbene la sua carriera di insegnante si estenda per tutti questi anni, sono quelli trascorsi a Mysore, a partire dai primi del 1930 e fino ai primi del 1950, che hanno probabilmente avuto la più grande influenza sulle forme radicalmente fisicizzate di yoga in tutto il mondo.
Durante questo periodo, Krshnamacharya elaborò un sistema la cui componenete centrale era una rigorosa (e spesso aerobica) serie di asana, uniti da una sequenza di collegamento ripetitiva. Nel 1931 fu unvitato dal Maharaja Krishnaraja Wodiyar IV ad insegnare il sanscrito in Mysore e due anni dopo gli fu affidata un'ala del palazzo Jaganmohan per allestire una "yogashala".

Fu durante questo periodo che due dei suoi discepoli più influenti, BKS (Bellur Krishanmachar Sundararaja) Iyengar e Patthabhi Jois studiarono sotto il suo patronato. Basandoci sui registri amminstrativi del Palazzo Jaganmoahan dove Krishanmacharya aprì il suo Yogashala nel 1933 e su testimonianze orali e testuali dei pochi studenti superstiti (raccolti principalmente durante l'estate del 2005) emerge che questo sistema, che doveva diventare la base di tante forme di yoga atletico contemporaneo, è una sintesi di diversi metodi esistenti di allenamento fisico che - prima di quersto periodo - sarebbero caduti ben al di fuori di qualsiasi definizione di Yoga.

Fu in questo ambiente che Krishnamacharya avrebbe sviluppato il proprio sistema di Hatha Yoga, radicato nella tradizione brahmanica, ma modellato dalla cultura fisica eclettica Zeitgeist.
I rapporti amministrativi del palazzo Jaganmohan mostrano una marcata enfasi sulla realizzazione fisica. Ginnastica, esercizi militari e ogni sorta di sport occidentali e di giochi erano una parte importante nella vita quotidiana dell'estesa famiglia reale.

Nel rapporto 1934 - 1935 della scuola, ad esempio, si legge alla voce "Cultura fisica", che "trentadue ragazzi hanno partecipato alle classi Yogasana e un gran numero di ragazzi hanno partecipato alle classi Suryanamaskar" La voce è significativa in quanto suggerisce che in quel momento il Suryanamaskar non era ancora considerato parte degli asana, o posture di yoga.
C'è quindi molto da rivedere nel mondo dello Yoga dove, fino ad oggi, ci si è basati più su agiografie di santi Gurù che su fatti storici.

...ecco una delle svariate sequenze che vengono praticate all'interno di una seduta di yoga

 

  1. Nome della postura: Pranamasana.
    Fase respiratoria: Espiro
    Mantra associato: Om Mitraya namah
    Suggerimenti: La posizione delle mani si trova all'altezza della depressione dello sterno. Enfasi sulla fase espiratoria, facendo rientrare profondamente la pancia. Evitare di inchinarsi.

    surya 1



  2. Nome della postura: Hasta Uttanasana.
    Fase respiratoria: Inspiro
    Mantra associato: Om Ravaye namah
    Suggerimenti: Ricondurre le braccia in basso, prima di sollevarle, in modo che lo spostamento sia effettivamente di oltre 180°. L'inarcamento grava, generalmente, quasi tutto sulla colonna lombare; per evitare di sovracaricarla, mantenere gli addominali fortemente contratti.

    surya 2



  3. Nome della postura: Pada hastasana.
    Fase respiratoria: Espiro
    Mantra associato: Om Suryaya namah
    Suggerimenti: Durante il piegamento in basso, tenere le braccia arretrate rispetto al capo, in modo tale che il corpo si chiuda a squadra. Alla fine del piegamentoi portare il mento sulla gola. Curare in modo particolare la fase espiratoria, facendo rentrare bene la pancia.

    surya 3



  4. Nome della postura: Aswa sanchalanasana.
    Fase respiratoria: Inspiro
    Mantra associato: Om Bhanave namah
    Suggerimenti: Il capo è girato in avanti e non in basso, per facilitare il massimo grado dell'inspirazione.

    surya 4



  5. Nome della postura: Adho mukha svanasana.
    Fase respiratoria: Sospensione a polmoni pieni
    Mantra associato: Om Khagaya namah
    Suggerimenti: Normalmernte i talloni non sono poggiati, quindi spingerli verso il basso. Inserire il capo all'interno delle braccia e premere il mento sulla gola.

    surya 5



  6. Nome della postura: Astanga namaskara.
    Fase respiratoria: Espiro
    Mantra associato: Om Pushne namah
    Suggerimenti: Sedersi sulle caviglie, abbassare il più possibile il torace e scivolare in avanti evitando di sollevarlo. Mentre ci si allunga le mani non si spostano, in modo tale da trovarsi automaticamente nella posture del cobra.

    surya 6



  7. Nome della postura: Bhujangasana.
    Fase respiratoria: Inspiro
    Mantra associato: Om Hiranyagarbhaya namah
    Suggerimenti: Nella postura non tentare di sollevare eccessivamnte l'addome dal pavimento, in modo da coinvolgere soprattutto la zona dorsale.

    surya 7



  8. Nome della postura: Adho mukha svanasana
    Fase respiratoria: Espiro
    Mantra associato: Om Marichaye namah
    Suggerimenti: Gli stessi della posizione 5

    surya 8



  9. Nome della postura: Aswa sanchalanasana
    Fase respiratoria: Inspiro
    Mantra associato: Om Adityaya namah
    Suggerimenti: Gli stessi della posizione 4

    surya 9



  10. Nome della postura: Pada hastasana
    Fase respiratoria: Espiro
    Mantra associato: Om Savitre namah
    Suggerimenti: Gli stessi della posizione 3

    surya 10



  11. Nome della postura: Hasta uttanasana.
    Fase respiratoria: Inspiro
    Mantra associato: Om Arkaya namah
    Suggerimenti: Gli stessi della posizione 2. Durante il sollevamento del tronco, mantenere la posizione delle braccia allineate al capo.

    surya 11



  12. Nome della postura: Pranamasana.
    Fase respiratoria: Espiro
    Mantra associato: Om Bhaskaraya namah
    Suggerimenti: Gli stessi della posizione 1.

    surya 12


    
Video di repertorio

Il video è stato girato nell'anno 1990, con videocamera analogica. Sequenza eseguita dall'autore.

    

 

 

Stampa

About us

“Dal 1990 curiamo l'insegnamento di tecniche e percorsi, che l'antica tradizione indiana ha fornito all'uomo di ogni epoca e sotto ogni latitudine. Questo è possibile solo cercando di conciliare la visione moderna del mondo con l'antica Sapienza tradizionale, garantendo a entrambe la libera espressione e la propria capacità interpretativa.”

Informazioni di contatto

Monterotondo. Via della Rocca 26

+39 3920715548

yoga@paramarta.it

Lu-Ve: 10.00 - 20.00 GMT+2

Gruppo di Studio su Facebook

Visita e iscriviti per condividere le tue esperienze 

gruppo

Sample Link | Sample Link | Sample Link | Sample Link | Sample Link |